SERVIZI PER L’ENOGASTRONOMIA E L’OSPITALITà ALBERGHIERA

IPSEOA Desulo

IPSEOA Desulo ISTITUTO PROFESSIONALE PER I SERVIZI DI ENOGASTRONOMIA E OSPITALITA' ALBERGHIERA

Cos'è

COMPETENZE COMUNI A TUTTI I PERCORSI DI ISTRUZIONE PROFESSIONALE

Con il decreto legislativo 61 del 13 aprile 2017 gli istituti professionali diventano scuole territoriali dell’innovazione, aperte e concepite come laboratori di ricerca, sperimentazione e innovazione didattica. Diverse le novità: percorsi di apprendimento personalizzati, un bilancio formativo per ciascun studente, docenti tutor che lavorano con i singoli per motivare, orientare e costruire in modo progressivo il percorso formativo, un modello didattico che raccorda direttamente gli indirizzi di studio ai settori produttivi di riferimento per offrire concrete prospettive di occupabilità. E ancora: metodologie didattiche per apprendere in modo induttivo, attraverso esperienze di laboratorio e in contesti operativi, analisi e soluzione di problemi legati alle attività economiche di riferimento, lavoro cooperativo per progetti, possibilità di attivare percorsi di alternanza scuola-lavoro già dalla seconda classe del biennio.

Il biennio dei percorsi di istruzione professionale comprende 2112 ore: 1188 ore di attività e insegnamenti di istruzione generale e 924 ore di attività e insegnamenti di indirizzo, incluse le ore destinate ai laboratori. Le scuole possono utlizzare fino a 264 ore per

  • personalizzare gli apprendimenti
  • realizzare il progetto formativo individuale
  • attivare percorsi di alternanza scuola-lavoro già dalla seconda classe.

Per il il triennio, ogni anno scolastico (terzo, quarto, quinto) comprende 1056 ore, di cui 462 destinate agli insegnamenti di indirizzo. L’area di istruzione generale è comune a tutti i percorsi, mentre le aree di indirizzo si differenziano in base ai percorsi di studio. Le scuole possono utilizzare le loro quote di autonomia, in relazione all’orario complessivo, per intensificare le attività di laboratorio e qualificare la loro offerta formativa in modo flessibile.

Laboratori di innovazione

L’istruzione professionale si propone come laboratorio permanente di ricerca e innovazione, in un rapporto continuo con il mondo del lavoro. Le scuole possono modulare gli indirizzi di studio in specifici percorsi formativi richiesti dal territorio e coerenti con le priorità indicate dalle regioni. Il nuovo sistema formativo degli istituti professionali è centrato su:

  • didattica personalizzata, uso diffuso e intelligente dei laboratori, integrazione tra competenze, abilità e conoscenze
  • didattica orientativa, che accompagna e indirizza le studentesse e gli studenti in tutto il corso di studi
  • offerta formativa innovativa e flessibile e materie aggregate per assi culturali.
    Il diplomato acquisisce una prospettiva culturale che coniuga le competenze tecnico-professionali con quelle del cittadino europeo.Il Profilo educativo culturale e professionaleI percorsi di istruzione professionale, qualsiasi sia l’indirizzo di studio scelto, si contraddistinguono per il Profilo educativo, culturale e professionale (P.E.Cu.P). Esso riassume sia i risultati di apprendimento comuni sia i risultati di apprendimento di indirizzo del diplomato. Le scuole possono integrare le competenze, abilità e conoscenze contenute nei Profili di uscita per proporre percorsi innovativi, in linea con le attese del territorio, oppure percorsi già adottati e ritenuti di successo.La corrispondenza con i codici ATECOI profili di uscita degli undici indirizzi sono contenuti nel regolamento applicativo. Il regolamento fornisce, inoltre, la correlazione di ciascuno degli indirizzi dei percorsi quinquennali dell’istruzione professionalecon i codici ATECO delle attività economiche elaborati dall’Istatcon le qualifiche e i diplomi professionali di Istruzione e formazione professionale (IeFP)Nel quadro dei codici Ateco, le scuole possono elaborare e specializzare percorsi innovativi coerenti con esigenze specifiche del territorio

 

L’indirizzo “Servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera” ha lo scopo di far acquisire allo studente, a conclusione del percorso quinquennale, le competenze tecniche, economiche e normative nelle filiere dell’enogastronomia e dell’ospitalità alberghiera. L’identità dell’indirizzo punta a sviluppare la massima sinergia tra i servizi di ospitalità e di accoglienza e i servizi enogastronomici attraverso la progettazione e l’organizzazione di eventi per valorizzare il patrimonio delle risorse ambientali, artistiche, culturali, artigianali del territorio e la tipicità dei prodotti enogastronomici. La qualità del servizio è strettamente congiunta all’utilizzo e all’ottimizzazione delle nuove tecnologie nell’ambito della produzione, dell’erogazione, della gestione del servizio, della comunicazione, della vendita e del marketing di settore.

TRE DISTINTE ARTICOLAZIONI

Per rispondere alle esigenze del settore turistico e ai fabbisogni formativi degli studenti, il profilo generale è orientato e declinato in tre distinte articolazioni: “Enogastronomia”, “Servizi di sala e di vendita” e “Accoglienza turistica”. A garanzia della coerenza della formazione rispetto alla filiera di riferimento e di una stretta correlazione tra le articolazioni, alcune discipline (per esempio, scienza e cultura dell’alimentazione) sono presenti – come filo conduttore – in tutte le aree di indirizzo delle articolazioni, seppure con un monte ore annuale di lezioni differenziato rispetto alla professionalità specifica sviluppata.

Nell’articolazione “Enogastronomia” gli studenti acquisiscono competenze che consentono loro di intervenire nella valorizzazione, produzione, trasformazione, conservazione e presentazione dei prodotti enogastronomici; di operare nel sistema produttivo promuovendo la tipicità delle tradizioni locali, nazionali e internazionali applicando le normative su sicurezza, trasparenza e tracciabilità; di individuare le nuove tendenze enogastronomiche.

Nell’articolazione “Servizi di sala e di vendita” gli studenti acquisiscono competenze che li mettono in grado di svolgere attività operative e gestionali in relazione all’amministrazione, produzione, organizzazione, erogazione e vendita di prodotti e servizi enogastronomici; di interpretare lo sviluppo delle filiere enogastronomiche per adeguare la produzione e la vendita in relazione alla richiesta dei mercati e della clientela; di valorizzare i prodotti tipici locali, interagendo con il cliente per trasformare il momento della ristorazione e della degustazione in un evento culturale.

Nell’articolazione “Accoglienza turistica” vengono acquisite le competenze per intervenire nell’organizzazione e nella gestione delle attività di ricevimento delle strutture turistico-alberghiere, in relazione alla domanda stagionale e alle diverse esigenze della clientela. Particolare attenzione è riservata alle strategie di commercializzazione dei servizi e di promozione di prodotti enogastronomici che valorizzino le risorse e la cultura del territorio nel mercato internazionale, attraverso l’uso delle nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

l curricolo dell’IPSEOA prevede inoltre l’attivazione di CORSI SERALI e lo sviluppo di diverse opportunità di Istruzione per gli adulti in collaborazione con I Centri provinciali per l’istruzione degli adulti (CPIA). Nell’ambito del curricolo generale sono presenti dei curricoli verticali afferente alle seguenti aree:

  • Percorsi per lo sviluppo delle Competenze Trasversali e l’Orientamento (PCTO)
  • Percorsi di Orientamento: accoglienza, orientamento nel corso del quinquennio, riorientamento, orientamento in uscita per la prosecuzione degli studi o l’ingresso nel mondo del lavoro
  • Percorsi di sicurezza e igiene negli ambienti di lavoro
  • Percorso di Educazione all’imprenditorialità, sviluppato prioritariamente nell’ambito dell’enogastronomia, della pasticceria e dei servizi di sala -bar, approfondito con costante confronto con il mondo del lavoro e con esperti del settore
  • Educazione Civica attraverso lo sviluppo delle tre tematiche fondamentali quali Sviluppo Sostenibile, Costituzione e Cittadinanza Digitale

PROSEGUIMENTO DEGLI STUDI E SBOCCHI PROFESSIONALI

  • percorsi formativi attivati nella sede IPSEOA consentono i seguenti sbocchi professionali:
  • Prosecuzione degli studi universitari, in particolar modo nelle facoltà che consentono di specializzarsi nell’ambito dei settori turistici e alimentari come:
  • Lingue e letterature straniere
  • Alimentazione
  • Scienze gastronomiche
  • Scienze del turismo
  • Economia e Gestione dei servizi turistici.

 

Inserimento nel mondo del lavoro a diversi livelli:

  • Chef
  • Pasticciere
  • Maitre
  • Cameriere
  • Responsabile di sala
  • Barman
  • Receptionist
  • Guida turistica
  • Gestore di locali
  • Consulente di strutture alberghiere, di ristorazione o in industrie alimentari
  • Insegnante Tecnico Pratico nei laboratori delle scuole secondarie superiori (docente di Cucina, Sala e vendita e Ricevimento).

 

Struttura responsabile dell'indirizzo di studio

Programma di studio

Primo biennio – classi Prima e Seconda

Disciplina

CLASSE I ore

ore

compresenza

CLASSE II ore

ore

compresenza

Area comune
Lingua e Letteratura Italiana

4

4

Storia

2

2

Lingua Inglese

3

3

Matematica

4

4

Diritto ed Economia

2

2

Scienze Integrate: Scienze della terra e Biologia

2

2

Scienze Motorie e Sportive

2

2

Religione/Attività alternative

1

1

Area indirizzo
Scienze Integrate: Fisica

2

Scienze Integrate: Chimica

2

Lingua Francese

2

2

Scienze degli Alimenti

2

2

Lab. servizi enogastron.– Sett. Cucina

4

4

4

4

Lab. servizi enogastron. – Sett. Sala e Vendita
Laboratorio di servizi di Accoglienza Turistica

2

2

TOTALE ORE SETTIMANALI

32

32

 

Classe terza

Disciplina

ore lezione

ore compresenza

Area comune

Italiano

4

Storia

2

Lingua Inglese

3

Matematica

3

Scienze motorie e sportive

2

Religione/Alternativa

1

Area indirizzo

Operatore Servizi Sala e Vendita

Lingua Francese

3

Scienza e cultura dell’Alimentazione

4

di cui 1 in compr. con Sala

Diritto e Tecniche Amministrative

4

Laboratorio di servizi Sala e Vendita

7

di cui 1 in compr. con Alimentazione

TOTALE ORE SETTIMANALI

32

 

Area indirizzo

Operatore Servizi Cucina

Lingua Francese

3

Scienza e cultura dell’Alimentazione

4

di cui 1 in compr. con Cucina

Diritto e Tecniche Amministrative

4

Laboratorio di servizi Cucina

7

di cui 1 in compr. con Alimentazione

TOTALE ORE SETTIMANALI

32

 

Area indirizzo

Operatore Servizi Accoglienza Turistica

Lingua Francese

3

Scienza e cultura dell’Alimentazione

4

di cui 1 in compr. con Sala

Diritto e Tecniche Amministrative

4

Laboratorio di servizi Accogl. Tur.

7

di cui 1 in compr. con Alimentazione

TOTALE ORE SETTIMANALI

32

 

Classi quarta e quinta

Disciplina

CLASSE IV

ore

ore

compresenza

CLASSE V

ore

ore

compresenza

Area comune

 

 

 

 

Italiano

4

4

Storia

2

2

Lingua Inglese

3

3

Matematica

3

3

Scienze motorie e sportive

2

2

Religione/Alternativa

1

1

Area indirizzo

Operatore Servizi Sala e Vendita

Lingua Francese

3

3

Sc. e cult. dell’Alimentazione

3

H 1 con Sala

Diritto e Tecn. Amministrative

5

Labor. di servizi Sala e Vendita

4

H 1 con Alimentazione

Laboratorio di servizi Cucina

2

Con Sala

Area indirizzo

Operatore Servizi Cucina

Lingua Francese

3

3

Sc. e cult. dell’Alimentazione

3

H 1 con Cucina

3

H 1 con Cucina

Diritto e Tecn. Amministrative

5

5

Laboratorio di servizi Cucina

4

H 1 con Alimentazione

4

H 1 con Alimentazione

Labor. di servizi Sala e Vendita

2

Con Cucina

Area indirizzo

Operatore Servizi Accoglienza Turistica

Sc. e cult. dell’Alimentazione

2

H 1 con Acc.

2

Diritto e Tecn. Amministrative

6

6

Tecniche di comunicazione

2

2

Labor. di servizi Accogl. Tur.

5

H 1 con Alimentazione

5

H 1 con Alimentazione

TOTALE

ORE SETTIMANALI

32

32

 

Documenti

Modulistica Iscrizione alla classe Prima e Convitto

Modulistica per l'iscrizione alla classe Prima e Convitto

Modulistica alunni

Modulistica alunni